(Odioso) Melodioso, e di come ho iniziato a giocare a Yu-Gi-Oh! (Parte 1)

Intorno a questi giorni (forse uno o due mesi dopo) tre anni fa, il mio allora nuovissimo coinquilino mi somministrava passivamente i nuovi episodi dell’ultima stagione di quel cartone giapponese sui giochi di carte che avrei tanto voluto giocare ma per cui nessuno mi dava corda quando ero piccola perché le mode sono passeggere e le persone costanti una chimera: Yu-Gi-Oh! ARC-V.

Un passatempo come un altro. Se non fosse per l’episodio 29: “Duello ad Alta Quota” in Italia e in originale “Le Maestre che si fondono”, dove la co-protagonista dell’anime ha il suo primo (e quasi quasi pure ultimo) duello importante contro la sua fidanzata rivale del momento e fa grande sfoggio di un mazzo a tema musicale oh mio Dio perché non sto giocando a questo gioco perché non sto comprando tutte le carte oh MIO DIO

Zuzu_Boyle

Yuzu galeotta, colpevole di avermi spinto definitivamente a riprendere a comprare le carte dopo un silenzio di 10 anni e anche uno dei miei personaggi preferiti della serie

Quello che non sapevo e che non potevo sapere, però, è quanto può essere frustrante innamorarsi di un mazzo nato male.

Continua a leggere

Annunci

“Mica smetto, cambio solo format!”

AHAH. Ecco il nuovo format: quello fantasma.

In realtà non so se torno davvero a scrivere ma mi è venuta voglia di scrivere un post in particolare grazie a quel tenerino di Parelion (di cui vi consiglio caldamente il blog!)

Altri Martedì Musicale in arrivo? Nah. Magari qualche analisi prima o poi. L’ho detto che cambiavo format, solo che non ho mai specificato quando!

Comunque in generale finirò sempre a parlare degli affari miei.

【Martedì Musicale #50】 MOTHER 3

Alla fine ci siamo.

L’ultimo Martedì Musicale.

È stato un viaggio lungo e uno dei motivi che mi ha spinto ad aprire questo blog, ma penso che chiudere con il cinquantesimo appuntamento sia un buon modo per liberarmi dalla maledizione del Martedì portare una ventata d’aria fresca. Post più corti, più ragionati e più informativi. Ma non volevo chiudere tutto senza parlare di uno dei miei videogiochi preferiti: MOTHER 3.
Sono costretta a fare spoiler quindi fatevi un favore e giocateci prima di leggere il post.

maxresdefault

Continua a leggere

【Martedì Musicale #49】 EarthBound

È arrivato il momento di parlare di EarthBound, ovvero il sequel di MOTHER, ovvero l’unico gioco della saga uscito originariamente anche in Occidente (anche se solo negli Stati Uniti). In questo articolo c’è un singolo spoiler che potrei considerare rilevante (anche se EarthBound è un’esperienza più divertente quando non si sa proprio nulla di nulla) e riguarda un’antagonista principale perché viene fatto il suo nome verso le ultime tracce. Uomo avvisato mezzo salvato.

k34ivu3rk93rmju5soog

Dalla grafica, all’audio, all’atmosfera, tutto di EarthBound è atipico

Continua a leggere

【Martedì Musicale #48】 MOTHER

Questo martedì si comincia a parlare di una delle mie saghe videoludiche preferite: quella di MOTHER.

Il primo MOTHER esce su Famicom e viene dapprima tradotto (testimone la ROM) per uscire in America su NES per poi non venire più rilasciato, lasciando spazio solamente al sequel per Super Nintendo. Noto anche come EarthBound Zero (relativo alla traduzione del titolo del sequel ufficialmente rilasciato in Occidente), vede finalmente una release ufficiale nel 2015 su Virtual Console del Wii U, sotto il nome di EarthBound Beginnings.

mother

Continua a leggere

【Martedì Musicale #46】 Eternal Sonata

Corsa contro il tempo, perché mi piace vivere pericolosamente.

A richiesta de Il Mio Amico Maru™, oggi parliamo in breve di Eternal Sonata, un RPG per XBox 360 (per i poracci come me che si giocano la versione beta) e Play Station 3 (per chi si vuole godere il gioco completo di tutti gli extra) in cui viviamo le ultime ore di vita di Frédéric François Chopin prendendo parte al suo sogno in punto di morte. A quanto pare a Chopin in quest’universo piace un sacco il fantasy, perché questo sogno è palesemente un JRPG con in mezzo tutte cose che hanno avuto importanza nella sua vita: la giovane Polka che rappresenta sua sorella malata, l’intraprendente Allegretto come l’incarnazione del suo desiderio di combattere per la propria patria… e riferimenti musicali a destra e a manca, ovviamente.

Eternal Sonata

In immagine il Principe Crescendo, che nella versione per XBox 360 a cui ho giocato non fa assolutamente niente se non farsi intortare ma io sono biased e lo metto lo stesso

Continua a leggere